Una Guida Pratica ai Dispositivi di Energia-Libera                                                                                            Autore: Patrick J. Kelly

 

Capitolo 1: Potenza Magnete

 

Una cosa che ci viene detto, è che i magneti permanenti non può fare qualsiasi lavoro. Oh, sì, i magneti possono sostenere contro la forza di gravità quando si attaccano sul vostro frigorifero, ma, ci viene detto, non possono fare qualsiasi lavoro. Davvero?

 

Cos'è un magnete permanente?  Beh, se si prende un pezzo di adatto materiale come l'acciaio 'mite', metterlo all'interno di una bobina di filo e guidare una forte corrente elettrica attraverso la bobina, quindi che converte l'acciaio in un magnete permanente.  Quale lunghezza di tempo fa l'attuale necessità di essere nella bobina per fare il magnete?  Meno di un centesimo di secondo.  Quanto tempo il magnete risultante può supportare il proprio peso contro la gravità?  Anni e anni.  Non che colpisca voi come strano?  Vedere quanto tempo si può sostenere il peso del corpo contro gravità prima di arrivare stanchi.  Anni e anni? No.  Mesi, poi? No.  Giorni, anche? No.

 

Beh, se non puoi farlo, come mai può il magnete?  Lei suggerisce che un singolo impulso per un minuto frazione di secondo può pompare abbastanza energia nel pezzo di acciaio per alimentarlo per anni?  Che non sembra molto logico, lo fa?  Così, come fa la calamita per farlo?

 

La risposta è che il magnete non effettivamente esercitare alcun potere a tutti.  Allo stesso modo che un pannello solare non mettere qualsiasi sforzo nella produzione di energia elettrica, la potenza di un magnete fluisce dall'ambiente e non dal magnete.  L'impulso elettrico che crea il magnete, allinea gli atomi all'interno d ell'acciaio e crea un "dipolo" magnetico che ha lo stesso effetto che fa il "dipolo" di una batteria elettrico. Polarizzano l'ambiente quantistico che lo circonda e provoca grandi flussi di flusso di energia intorno a sé.  Uno degli attributi di questo flusso di energia è ciò che chiamiamo "magnetismo" e che permette il magnete ad attaccare sulla porta del vostro frigorifero e sfidare la gravità per anni sull'estremità.

 

Diversamente la batteria, non metterlo in una posizione in cui distrugge immediatamente il suo dipolo propria, così come risultato, l'energia scorre attorno al magnete, praticamente all'infinito. Ci è stato detto che i magneti permanenti non possono essere utilizzati per fare un lavoro utile. Questo non è vero.

 

 

 

 

Shenhe Wang Motore a Magneti Permanenti.

Questa è una foto di un uomo cinese, Shenhe Wang, che ha progettato e costruito un generatore elettrico di cinque KW. Questo generatore è alimentato da magneti permanenti e quindi non utilizza carburante per far funzionare. Esso utilizza particelle magnetiche sospese in un liquido. Avrebbe dovuto essere esposti al pubblico presso il World Expo di Shanghai dal 1 ° maggio 2010 al 31 ottobre 2010, ma il governo cinese è intervenuto e non lo permettono. Al contrario, essi permettono solo gli mostrano un orologio da polso in formato versione che ha dimostrato che il progetto ha funzionato, ma che non sarebbe di alcuna utilità pratica nella produzione di energia:

 

 

 

 

 

 

 

 

La maggior parte degli inventori non sembrano rendersene conto, ma quasi tutti i governi si oppongono a fare conoscere al pubblico di qualsiasi serio free-energy dispositivo (anche se sono felice di usare questi dispositivi loro stessi). Il loro obiettivo è quello di dominare e controllare la gente comune e un fattore importante in che è quello di controllare l'offerta e il costo di energia. Un secondo metodo utilizzato in tutto il mondo è quello di controllare il denaro, e senza accorgersene, i governi riescono a portare via circa il 78% del reddito delle persone, soprattutto con metodi nascosti, imposte indirette, tasse, canoni, ... Se vuoi sapere di più su di esso, quindi visitare www.yourstrawman.com ma vi prego di capire che il motivo per cui la free-energy dispositivi non sono in vendita nel vostro negozio locale ha a che fare con il controllo politico e di libero passaggio degli interessi finanziari e non ha nulla a che fare con la tecnologia. Tutti i problemi tecnologici sono stati risolti, letteralmente migliaia di volte, ma i benefici sono stati soppressi da chi è al potere.

 

Due del signor Wang 5 generatori chilowatt hanno completato con successo il programma "Affidabilità e sicurezza" , il test obbligatorio del governo cinese di sei mesi nel mese di aprile 2008. Un grande consorzio cinese ha iniziato a comprare centrali elettriche a carbone in Cina, al fine di ristrutturare con versioni di grandi dimensioni l'inquinamento-free generatore di Wang. Alcune informazioni sulla costruzione del motore Wang è disponibile qui: http://www.free-energy-info.tuks.nl/Wang.pdf. 

 

 

 

                  

 

 

 

 

Il motore è costituito da un rotore che ha quattro braccia e che si trova in un piatto fondo di liquido che ha una sospensione colloidale di particelle magnetiche in esso:

 

 

C'è un brevetto sul motore, ma non è in inglese e ciò che rivela non è una quantità principale.

 

 

E 'stata l'intenzione del sig Wang a dare il suo progetto del motore a tutti i paesi del mondo e invitarli a farlo da soli. Questo atteggiamento molto generoso non tiene in considerazione i molti interessi finanziari in ogni paese, non ultimo dei quali è il governo di quel paese, che si oppongono all'introduzione di qualsiasi dispositivo che si inserisce nella free-energy e che, di conseguenza, potrebbe distruggere i loro flussi continui di reddito. E 'anche possibile che non sarebbe stato permesso di andare in Cina, comprare uno e portarlo con voi per l'uso domestico.

 

Non è facile da organizzare magneti permanenti in un modello che può fornire una forza costante in un'unica direzione, come si tende ad essere un punto in cui le forze di attrazione e repulsione equilibrio e producono una posizione in cui il rotore si stabilizza ebastoncini. Ci sono vari modi per evitare che ciò accada. È possibile modificare il campo magnetico deviando attraverso un componente di ferro dolce. 

 

Ci sono molti altri disegni di motore a magneti permanenti, ma prima di mostrare alcuni di essi, probabilmente vale la pena discutere quanto lavoro utile può essere eseguita dall'albero rotante di un motore a magneti permanenti. Con un motore a magneti permanenti costruito in casa, in cui componenti economici sono stati utilizzati e la qualità della lavorazione non può essere tutto così grande (anche se questo non è sicuramente il caso dei lavori in casa), la potenza all'albero non può essere molto elevata. Generazione di energia elettrica è un obiettivo comune, e che può essere ottenuto facendo passare magneti permanenti per bobine di filo. Il più vicino alle bobine di filo, maggiore è la potenza generata in tali bobine. Purtroppo, facendo questo crea resistenza trascinamento magnetico e che aumenta con la quantità di corrente elettrica è fornita dalle bobine.

 

Ci sono modi per ridurre questo peso per la rotazione dell'albero. Un modo è quello di utilizzare un Ecklin-Brown generatore elettrico in cui la rotazione dell'albero non passa i magneti per le bobine, ma invece, sposta uno schermo magnetico che blocca alternativamente e ripristina un percorso magnetico attraverso le bobine di generazione.  Un materiale disponibile commercialmente denominato "mu-metal" è particolarmente buona come materiale di schermatura magnetica e un pezzo a forma di segnopiùviene utilizzato nella Ecklin-Brown generatore.

 

 

John Ecklin Generatore a Schermatura Magnetica.

John W. Ecklin è stato concesso brevetto Numero US 3,879,622 il 29 marzo 1974.  Il brevetto è per un magnete/elettrico generatore motore che eroga una potenza superiore a quella di ingresso necessario per eseguirlo. Ci sono due tipi di funzionamento.  L'illustrazione principale per il primo è:

 

 

Qui, l'(intelligente) idea è quella di utilizzare un piccolo motore a bassa potenza per ruotare una schermatura magnetica per mascherare la spinta di due magneti. Questo provoca un campo magnetico oscillante che viene utilizzato per ruotare un disco generatore. 

 

Nel diagramma precedente, il motore a punto 'A' ruotare l'albero e le strisce di schermatura al puntoB.  Questi rettangolari mu-nastri di metallo formano un percorso molto conduttivo per le linee di forza magnetiche quando sono allineati con le estremità dei magneti e efficacemente spegnere la spinta del magnete nella zona di punto 'C'. Al punto 'C', la molla viaggiatore è tirato a sinistra quando la destra magnete è schermato e il magnete mano sinistra non è schermato. Quando l'albero motore ruota ulteriormente, il viaggiatore viene tirato a destra quando la sinistra magnete è schermato e il magnete mano destra non è schermato. Questa oscillazione è passata dal collegamento meccanico al punto 'D' dove viene utilizzato per ruotare un albero utilizzato per alimentare un generatore.

 

Come lo sforzo necessario per ruotare lo scudo magnetico è relativamente basso, si afferma che l'uscita supera l'ingresso e quindi può essere utilizzato per alimentare il motore che ruota la schermatura magnetica.

 

Il secondo metodo per sfruttare l'idea è mostrato nel brevetto come:

 

 

Qui, la stessa idea di schermatura è utilizzata per produrre un movimento alternativo che viene poi convertito in due moti rotatori per pilotare due generatori. La coppia di 'A' magneti sono posti in un contenitore e premuto verso l'altra da due molle. Quando le molle sono completamente estesi, sono solo chiari dello scudo magnetico 'B'. Quando un piccolo motore elettrico (non mostrato in figura) si sposta lo scudo magnetico di mezzo, i due magneti sono fortemente respinti tra loro come i loro poli Nord sono ravvicinati. Questo comprime le molle e attraverso i collegamenti a 'C' fanno girare due alberi per generare potenza.

 

Una modifica di questa idea è il Ecklin-Brown Generatore.  In questa disposizione, la disposizione mobile schermatura magnetica fornisce un'uscita elettrica diretta piuttosto che un movimento meccanico:

 

 

Qui, il motore stesso e ruotando disposizione scudo magnetico viene utilizzato, ma le linee di forza magnetiche sono bloccati da fluisce attraverso un centrale I-pezzo. Questo I-pezzo è fatto di pezzi di ferro laminati e ha una bobina pickup o bobine avvolte intorno ad esso.

 

Il dispositivo funziona come segue:

 

 

 

 

Nella posizione mostrata a sinistra, le linee magnetiche di forza verso il basso del flusso attraverso le bobine di prelievo. Quando l'albero motore ha ruotato di altri 90 gradi, la situazione a destra si verifica e là, le linee magnetiche di flusso della forza verso l'alto attraverso le bobine pick-up. Questo è indicato dalle frecce blu nel diagramma. Questa inversione del flusso magnetico avviene quattro volte per ogni rotazione dell'albero motore.

 

Mentre il design Ecklin-Brown si presuppone che un motore elettrico è utilizzato per ruotare lo schermo di mu-metal, ci non sembra essere alcuna ragione perché la rotazione non dovrebbe essere fatto con un motore a magnete permanente.

 

Forme toroidali sono chiaramente importanti in molti dispositivi che tirano in ulteriore energia dall'ambiente. Tuttavia, il generatore di Ecklin-Brown sembra un po' complicato per costruzione domestica, il principio può essere utilizzato con uno stile molto più semplice di costruzione dove i nuclei delle bobine di uscita sono barre diritte di materiale adatto come ferro 'soft' o forse ancore la muratura più prontamente disponibile:

 

 

Se usare le ancore di muratura, assicuratevi di tagliare l'estremità conica come altera l'effetto magnetico in modo non desiderato. Usando un seghetto a mano e una morsa, tagliando l'estremità è una cosa molto facile da fare e che consente una bobina elicoidale ordinaria essere ferita direttamente sull'albero o su una bobina semplice che scorre sull'albero. Con qualsiasi tale bobina, la tensione prodotta aumenta come il numero di girate in bobina aumenti. La massima corrente assorbita dipende lo spessore del filo come il più spesso il filo, il maggiore di corrente che può trasportare senza surriscaldamento.

 

 

Possiamo usare un magnete ordinario o un insieme di magneti a ciascuna estremità del nucleo dritto a causa di un forte campo magnetico di fluire attraverso il nucleo della nostra bobina. Come il motore gira le due braccia di screening passano alternativamente tra il magnete ad una estremità del nucleo e quindi il magnete a altra estremità del nucleo, creando un campo magnetico oscillante, passando attraverso la bobina.

 

Il disegno Mostra solo una bobina di uscita, ma ci potrebbero essere due bobine:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

O ci potrebbero essere quattro bobine:

 

 

 

 

 

 

Le bobine possono essere collegate in parallelo per aumentare la corrente in uscita, o può essere collegati in serie (in una configurazione di catena) per aumentare la tensione di uscita. Mentre i disegni mostrano gli scudi collegati direttamente all'albero motore motore (una breve lunghezza del manicotto di plastica da un pezzo di filo sarebbe probabilmente essere usata per aiutare con l'allineamento dell'albero motore e la schermatura dell'asse) non non c'è nessuna ragione perché la schermatura non dovrebbe essere un asse separato montato nei cuscinetti e guidato da una puleggia e disposizione della rotella.

 

Con un asse separato schermante, permette un asse lungo, rigido per essere utilizzato e che permette ci siano magneti e bobine supplementari. Il risultato potrebbe essere simile a questa:

 

 

 

 

 

 

Howard Johnson Motore a Magneti Permanenti.

Tornando ai motori a magneti permanenti stessi, uno dei nomi più importanti in questo campo è Howard Johnson. Howard costruito, ha dimostrato ed ha guadagnato brevetto US 4,151,431 il 24 aprile 1979, da un ufficio brevetti molto scettico per il suo progetto di un motore a magneti permanenti. Ha usato potente ma molto costoso cobalto/samario magneti per aumentare la potenza e dimostrato i principi del motore per l'edizione Primavera 1980 di Scienza e la rivista Meccanica. La sua configurazione del motore è il seguente:

 

 

 

                          

 

 

Il punto che fa è che il flusso magnetico del suo motore è sempre sbilanciato, producendo così una spinta continua rotazione. I magneti del rotore sono uniti a coppie a gradini, collegati da un giogo non magnetico. I magneti dello statore sono collocati su un cilindro coperto da uno strato di mu-metallo . Mu-metal è molto altamente conduttivo per flusso magnetico (ed è costoso). Gli stati di brevetto che il magnete armatura è 3.125 "(79.4 mm) di lunghezza ed i magneti dello statore sono da 1" (25,4 mm) di larghezza, 0,25 "(6 mm) di profondità e 4" (100 mm) di lunghezza. Essa afferma inoltre che le coppie di magneti del rotore non sono impostate a 120 gradi l'una dall'altra, ma sono sfalsati leggermente per appianare le forze magnetiche sul rotore. Si precisa inoltre che lo spazio d'aria tra i magneti del rotore e lo statore sono un compromesso in quanto maggiore è la distanza, la fluidità del funzionamento ma minore è la potenza. Quindi, uno spazio viene scelta per dare la massima potenza a un livello accettabile di vibrazione.

 

Howard ritiene magneti permanenti ad essere superconduttori a temperatura ambiente. Presumibilmente, vede materiale magnetico ad avere indicazioni di spin di elettroni in direzioni casuali in modo che il loro campo magnetico netto è vicino allo zero fino a quando gli spin elettronici sono allineati dal processo di magnetizzazione che crea quindi una netta complessiva campo magnetico permanente, sostenuto dal flusso elettrico superconduttore.

 

La disposizione magnete è mostrato qui, con gli inter-magnete lacune valutati dal disegno nel brevetto Howard:

 

 

 

 

 

Un articolo della rivista su questo può essere visto http://newebmasters.com/freeenergy/sm-pg48.html.

 

 

 

 

Il "Carousel" Magnete Permanente Motore/Generatore.

Brevetto US 5,625,241 (riportata in appendice), presenta i dettagli specifici di un semplice generatore elettrico alimentato da magneti permanenti da solo. Questo generatore può anche essere utilizzato come un motore. La costruzione non è particolarmente complicato:

 

 

 

Esso utilizza una disposizione in cui sono associati magneti permanenti  ogni seconda bobina attorno al rotore. Il funzionamento è autoalimentato e la disposizione magnete è chiaramente definito:

 

 

 

 

E la disposizione fisica del dispositivo non è particolarmente complicato:

 

 

 

Si tratta di un brevetto che vale la pena leggere e prendere in considerazione, soprattutto perché non è una presentazione complessa da parte degli autori, Harold Ewing, Russell Chapman e David Porter. Questo generatore apparentemente molto efficace sembra essere trascurato al momento attuale. Sembra chiaro che i motori a magneti permanenti sono un'opzione totalmente praticabile per il costruttore fai-da-te e sono capaci di potenze notevoli per lunghi periodi, tuttavia, va notato che i motori con magneti soli sono notoriamente di difficili operatività e mentre può essere fatto, i motori che utilizzano in movimento schermatura o pulsata schermatura elettrica sono molto più vitali per la prima volta costruttore - motori, come il motore o Flynn Charles Stephen Kundel motore.

 

 

Robert Tracy Motore a Magneti Permanenti.

Alcune persone hanno optato per motori a magneti permanenti in cui è schermato il campo al momento opportuno da un componente in movimento del motore. Robert Tracy è stato assegnato brevetto statunitense numero 3.703.653 il 21 novembre 1972 per un "motore alternativo con la conversione per mezzol del moto ". Suo dispositivo utilizza schermi magnetici posti tra coppie di magneti permanenti nel punto appropriato nella rotazione dell'albero motore:

 

 

 

Ben Teal Elettromagnete Motore.

I motori di questo tipo sono in grado di potenza considerevole. Il motore molto semplice, originariamente costruito da Ben Teal utilizzando il legno come materiale da costruzione principale, è stato assegnato numero di

 

 

 

brevetto 4,093,880 degli Stati Uniti nel mese di giugno 1978. Ha scoperto che, con le mani, non riusciva a smettere verso di rotazione dell'albero a dispetto di esso che tale disegno motore molto semplice:

 

 

 

 

Il funzionamento del motore è più semplice possibile con soli quattro interruttori in metallo elastico, spinto da una camma sull'albero del rotore. Ogni switch solo alimenta il suo elettromagnete quando deve tirare e si disconnette quando il tiro è completato. Il motore risultante è molto potente e molto semplice. Potenza addizionale può essere dovuto semplicemente impilare uno o più strati aggiuntivi sopra l'altro. Il diagramma mostra due strati impilati uno sopra l'altro. Solo una serie di quattro interruttori e una camma è necessaria indipendentemente dal numero di strati vengono utilizzati, come i solenoidi verticalmente sopra l'altro sono collegati tra loro in parallelo, come tirano contemporaneamente.

 

La potenza erogata dal motore Teal è un'indicazione della potenza potenziale di un motore a magneti permanenti che opera in modo abbastanza simile spostando schermi magnetici per ottenere un movimento alternativo. Posizionamento di un resistore e condensatore attraverso ciascun contatto di commutazione sia sopprime scintille e alimenta corrente alla batteria quando il contatto si apre, e questo si estende la durata della batteria notevolmente.

 

 

 

Il Jines Motore a Magneti Permanenti.

James E. Jines e James W. Jines sono stati assegnati brevetto US 3469130 il 23 settembre 1969 "Modalità di Schermatura e Unshielding magneti permanenti e motori magnetici Utilizzando la stessa" e che si trova in appendice. Questo disegno motore a magnete utilizza selettiva schermatura dei magneti di azionamento per produrre una forza costante in una direzione. Essa ha anche una disposizione meccanica per regolare progressivamente la schermatura per regolare la potenza del motore.

 

 

 

 

Si tratta di un progetto molto interessante di motore magnetico, tanto più che non richiede materiali che non sono facilmente reperibili da molti fornitori. Essa ha anche il vantaggio di non richiedere alcun tipo di regolazione esatta o bilanciamento di forze magnetiche per farlo funzionare.

 

 

 

Stephen Kundel Motore a Magneti Permanenti.

Design del motore di Stephen Kundel è riportata in dettaglio nel suo brevetto che è indicata a pagina A - 968 dell'appendice. Esso utilizza un semplice movimento oscillante per posizionare le "statore" magneti in modo da fornire una forza costante di rotazione sull'albero di uscita:

 

 

Qui, il braccio giallo contrassegnato 38, rocce a destra e sinistra, spinto da un solenoide 74. Non vi è alcun motivo evidente questo movimento oscillante non può essere raggiunto da un collegamento meccanico connesso all'albero di uscita rotante 10. I tre bracci 20, 22 e 24, essendo imperniate ai loro punti superiori, vengono spinti in una posizione centrale dalle molle 34 e 35. I magneti 50, 51 e 52, sono mossi da queste armi, provocando una rotazione continua dell'albero motore di uscita 10. Il movimento di questi magneti evita la posizione in cui i magneti raggiungere un punto di equilibrio e serratura in un'unica posizione.

 

 

Le Figure 2 e 3 mostrano la posizione dei magneti, con la posizione di Figura 3 che mostra un punto nella rotazione dell'albero di uscita, che è di 180 gradi (mezzo giro) più avanti rispetto alla posizione mostrata in Figura 2

 

Alcuni altri accordi magnete più potenti che possono essere utilizzati con questo motivo sono mostrati nel brevetto piena in appendice.

 

Questo disegno non sembra interessare a molti costruttori nonostante il fatto che deve essere uno dei motori più semplici magnete per impostare e far funzionare. Il livello di potenza di uscita può essere grande come si desidera utilizzare come ulteriori strati di magneti possono essere aggiunti. Il funzionamento è molto semplice e può, forse, essere visti più facilmente se solo un braccio di leva è considerato. Il braccio di leva ha solo due posizioni di lavoro. In una posizione che agisce su una serie di magneti del rotore e nella seconda posizione agisce su un secondo gruppo di magneti del rotore. Quindi, vedremo ogni gruppo a turno. Se ci sono due magneti vicino l'un l'altro, uno fisso in posizione e l'altra libera di muoversi in questo modo:

 

 

 

I magneti hanno una forte attrazione per l'altro a causa i poli nord e sud, attirando ogni altro. Tuttavia, come i due poli sud si respingono, il movimento del magnete si avvicina non è direttamente lungo le frecce verdi mostrato ma inizialmente è nella direzione indicata dalla freccia rossa. Questa situazione continua con il magnete mobile si avvicina che ha fissato il magnete e l'attrazione tra loro sempre più forte per tutto il tempo. Ma la situazione cambia immediatamente il movimento raggiunge magnete è il punto più vicino al magnete fisso. Slancio inizia a portarlo passato, ma a quel punto la direzione di trazione tra i magneti inizia a contrastare il movimento in avanti del magnete mobile:

 

 

 

Se il magnete fisso rimane in quella posizione, poi il magnete mobile oscillare brevemente e venuto ad una fermata direttamente di fronte il magnete fisso come questo:

 

 

 

Le forze di attrazione tra i due magneti è ora interamente orizzontale e non non c'è nessuna forza sul magnete mobile per provocare lo spostamento. Questa è roba semplice, capito da chi ha esaminato a magneti permanenti per vedere quello che fanno. Stephen Kundel è ben consapevole di questo, e così egli si muove il magnete "fisso" rapidamente fuori strada prima di tirare il rovescio-direzione rallenta il magnete mobile. Egli si muove il magnete lateralmente e scivola uno altro in posizione come questo:

 

 

 

Il nuovo magnete è ora molto più vicino al magnete mobile e quindi ha una molto maggiore influenza su di esso. I poli del magnete nuovo partita i poli del magnete mobile che li induce a respingere molto fortemente, guidando il magnete mobile in avanti nella direzione in che si muoveva. Il magnete mobile si muove molto rapidamente e quindi ottiene fuori della gamma dei magneti fissi abbastanza rapidamente, a quel punto, i "fissi" magneti dello statore sono spostati indietro nella loro posizione originale dove agiscono allo stesso modo sul successivo magnete mobile collegato al rotore.

 

Questa operazione molto semplice richiede solo una piccola forza per spostare i magneti dello statore lateralmente tra loro due posizioni, mentre la forza tra i magneti dello statore e i magneti del rotore può essere elevata, producendo una notevole potenza rotazionale all'asse su cui sono attaccati i dischi rotore.

 

L'efficienza del sistema è ulteriormente potenziato perché quando i magneti dello statore sono in prima posizione indicata, il secondo magnete "fisso" non è inattivo, ma, invece, agisce sul magnete del prossimo disco di rotore:

 

 

Per questo, i magneti attaccati al disco rotore 2 devono essere posizionato in modo che i poli sono il contrario di quelle legate a disco rotore 1. Stephen utilizza un altoparlante ad per oscillare la barra orizzontale su cui sono montati i magneti dello statore, all'indietro e in avanti come un altoparlante ha quel meccanismo già costruito in esso. Motore a magnete permanente di Don Kelly utilizza anche questa molto semplice idea di movimento fuori strada i magneti dello statore al momento opportuno.

 

 

 

Charles “Joe” Flynn Motore a Magneti Permanenti.

Brevetto US 5,455,474 del 3 ottobre 1995 e mostrato per intero in appendice, fornisce i dettagli di questo progetto interessante. Si dice: "La presente invenzione riguarda un metodo per produrre energia utile con magneti come motore e rappresenta un miglioramento importante sopra costruzioni note ed è uno che è più semplice da costruire, può essere fatto per essere auto partenza, è facile regolare , ed è meno probabile di uscire di regolazione. La costruzione attuale è relativamente facile da controllare, è relativamente stabile e produce una quantità di energia di uscita sorprendente considerando la fonte di energia di guida che viene utilizzato. La costruzione attuale fa uso di magneti permanenti come fonte di energia di guida ma mostra un nuovo mezzo per controllare l'interazione magnetica o accoppiamento tra i membri magnete e in un modo che è relativamente robusto, produce una notevole quantità di energia potenza e coppia, e in un dispositivo in grado di essere utilizzato per generare notevoli quantità di energia".

 

Il brevetto descrive più di un motore. Il primo è come questo, quando visto dal lato:

 

 

 

 

Una vista esplosa, mostra le diverse parti in modo chiaro:

 

 

 

 

Questa costruzione è relativamente semplice ma l'operazione è potente. L'alimentazione è fornita da tre magneti, ombreggiate mostrate in blu e giallo. Il magnete inferiore ha la forma di un disco con i poli disposti sui grandi, circolari, facce piane. Questo è il magnete-statore che non si muove. È posizionato sopra un disco di materiale non magnetico (in grigio) e che ha due magneti incorporati in esso. Questo disco è il rotore ed è fissato all'albero centrale verticale.

 

Normalmente, il rotore non ruota, ma tra i due dischi vi è un anello di sette bobine che vengono utilizzati per modificare i campi magnetici e produrre la rotazione potente. L'accensione di queste bobine è molto semplice ed è disposto da un fascio luminoso di luce ultravioletti da uno dei Light-Emitting Diodes attraverso una fessura in un disco otticotemporizzazione attaccato all'albero rotante. I LED e le foto-transistor sono allineati con i centri delle sette bobine. La posizione e la larghezza della fessura che controlla fototransistor viene acceso e per quanto tempo rimane acceso. Si tratta di un accordo molto ordinato e compatto. La parte veramente interessante del disegno è come le bobine modificare i campi magnetici per produrre la potenza di uscita del dispositivo. L'orientamento dei poli magnetici possono essere scambiati, a condizione che ciò avvenga per tutti e tre magneti.

 

 

Qui è illustrata la situazione in cui uno dei magneti rotore ha ruotato dove supera una delle bobine, che non è ancora acceso. Il polo sud del magnete del rotore è attratto verso il polo nord che è l'intera faccia superiore del magnete statore come indicato dalle tre frecce. Se viene applicata una tensione alla bobina, allora questo accoppiamento magnetico viene perturbato e alterato. Se qualsiasi coppia viene sviluppata come risultato della bobina viene alimentata, allora sarà sviluppato per entrambi i lati della bobina eccitata. Se la bobina non è acceso, allora non ci sarà piena attrazione tra i magneti e nessuna forza di rotazione sarà prodotto. Noterete che ci sono due magneti rotanti (un numero pari) e sette bobine (un numero dispari), in modo che quando uno dei magneti del rotore è superiore a una bobina, poi l'altro non lo è. Questo scaglionamento delle due posizioni è essenziale per generare liscia, coppia continua rotazione e di auto-avviamento senza necessità di ruotare manualmente l'albero.

 

 

Il diagramma mostra un pezzo da entrambi i lati del disco rotore, per spiegare il funzionamento delle bobine. A sinistra, magnete 56 bobina sovrapposizioni 32 e bobina 34. Bobina 32 è alimentato e questo interrompe il collegamento magnetico sul lato sinistro del magnete 56. Ma, la bobina 34 non è alimentata, quindi l'attrazione tra il magnete 56 ed il disco magnetico alle bobine rimane. Anche se questa attrazione è ad un angolo verso il basso, crea una spinta sul rotore, guidarlo verso destra, come indicato dalla freccia rossa.

 

Mentre ciò accade, la situazione intorno all'altro lato del disco rotore, è mostrato sulla destra. Qui, magnete 54 è al di sopra della bobina 36 e che la bobina non è alimentata, quindi non c'è movimento in entrambe le direzioni - solo una spinta verso il basso sul magnete del rotore, verso il magnete statore sotto di essa. La bobina 38 è adiacente anche non alimentato e pertanto non ha effetto sulla rotazione. Questo metodo di funzionamento è molto vicina a quella del disegno motore di Robert Adams descritto nel prossimo capitolo. È importante comprendere che questo metodo di funzionamento è niente come quello delle pulsers John Bedini sia causato la rotazione di un disco dell'impulso elettrico applicato ad una bobina creando una spinta repulsione per un magnete del rotore. Invece, qui, la bobina si comporta come uno schermo magnetico, essendo dotato della potenza minima possibile per fare il suo lavoro. La bobina è, in effetti, uno scudo che non ha parti in movimento, e così è un meccanismo molto intelligente per superare la tendenza per i magneti del rotore per agganciare i magneti dello statore e antirotazione.

 

In qualsiasi momento, sei dei sette bobine in questo disegno sono inattivi, in effetti, una sola bobina viene alimentata. Questa non è un maggiore consumo di corrente. È importante comprendere che la potenza di questo motore è fornita dai magneti permanenti tirando verso l'altra. Ciascuno dei due magneti applica una trazione orizzontale sul rotore ogni settimo di giro, cioè ogni 51,1 gradi nella rotazione. Poiché le bobine sono in numero dispari, il rotore ottiene una forza magnetica ogni 25,5 gradi nella rotazione, prima da un magnete del rotore e quindi dal magnete del rotore altro.

 

Ne consegue quindi che la potenza del motore può essere aumentata aggiungendo più magneti. Il primo passo in questa ricerca di potenza aggiuntiva è aggiungere un secondo magnete disco e bobine sull'altro lato del rotore, in modo che vi sia una trazione secondo sul magnete. Questo ha il vantaggio aggiuntivo che equilibra tirare verso il basso del magnete primo disco con una trazione verso l'alto, dando una spinta maggiore ed equilibrata orizzontale come mostrato qui:

 

 

 

 

 

La bobina di commutazione con lo strato supplementare di bobine è mostrato di seguito:

 

 

 

Questo produce una spinta maggiore orizzontale. Mentre questo disegno va per prestazioni ottimali, suggerisco una forma molto più semplice di costruzione con un anello di standard di magneti al neodimio circolari potrebbe essere usato al posto di un magnete grande disco, e ordinari bobine circolari sovrapposti dei magneti circolari, e questo permette di rotori di grande diametro per essere costruito, il diametro maggiore dando maggiore potenza all'albero di uscita:   

 

 

 

 

Per aumentare la potenza dell'albero di uscita ulteriore nuovo, gruppi aggiuntivi di magneti e le bobine possono essere aggiunti come illustrato di seguito:

 

 

 

 

 

Va ricordato che la sezione di temporizzazione mostrato sopra potrebbe essere sostituito da un circuito NE555 che genera un flusso costante di On / Off impulsi. Quando tali impulsi vengono alimentati alle bobine, il motore ruota, asservimento alla stessa frequenza degli impulsi. Questo un immediato controllo di velocità del motore e di evitare la necessità per il posizionamento preciso del disco scanalato che consente di LED colpisca direttamente ai fototransistori nell'istante appropriato. Se tale approccio è presa, quindi la sezione di temporizzazione sopra indicato sarebbe omesso.

 

Il circuito che Charles specifica per alimentare le bobine di bloccare i campi magnetici dei magneti permanenti utilizza MOSFET a canale N ed è molto semplice. Ecco il suo circuito per pilotare una delle bobine:

 

 

 

Solo cinque componenti sono usati. La corrente attraverso la bobina è controllato da un transistor. In questo caso si tratta di un Field-Effect Transistor solito chiamato "FET". Il tipo più comune di FET viene utilizzato, vale a dire una "N-channel" FET che è l'equivalente di un transistore NPN come descritto nel capitolo 12. Un FET di questo tipo è spento quando la tensione su di essa la "gate" (contrassegnata "g" nel diagramma) è 2,5 volt o inferiore. Si è acceso quando la tensione sul suo gate è 4,5 volt o più.

 

In questo circuito si desidera che il FET si accende quando il disco di sincronizzazione del motore è in posizione corretta, e spento in tutti gli altri. Questo è disposta facendo accendere la luce da un diodo a emissione luminosa o "LED" attraverso un foro nel disco di fase che ruota con l'albero del motore. Quando il foro è opposto il LED per la bobina che deve essere alimentato, luce brilla attraverso il foro e su un dispositivo fotosensibile, Charles ha scelto di utilizzare un transistor fotosensibile, ma una resistenza dipendente dalla luce quale un ORP12 potrebbe essere utilizzato. Quando la luce splende sul dispositivo "Opto1" nello schema elettrico, la sua resistenza si riduce drasticamente, aumentando la tensione sul gate del FET e di accenderlo. Quando il foro del disco temporizzazione si sposta oltre il LED, la luce viene interrotta e la tensione di gate FET scende, la commutazione off FET. Questa disposizione fa che la bobina del motore per essere accesa e spenta al momento giusto per dare una forte rotazione dell'albero motore. Nel circuito, la resistenza "R1" è per assicurarsi che la corrente che fluisce attraverso il LED non è eccessiva. Il "R2" resistenza ha un valore basso rispetto alla resistenza di "Opto1" quando nessuna luce cade su di esso, e questo vale la tensione di gate del FET ad un valore basso, facendo in modo che il FET è completamente spento.

 

Come si può vedere, si tratta essenzialmente di un circuito molto semplice. Tuttavia, come uno di questi circuiti è usato per ogni bobina (o ciascuna coppia di bobine se vi è un numero pari di bobine in questa fetta del motore), il circuito nel brevetto sembra piuttosto complicato. In realtà è molto semplice. La resistenza "R1" è utilizzato per limitare il flusso di corrente attraverso tutti i LED utilizzati e non solo un LED. Si può, naturalmente, utilizzare una resistenza per ogni LED, se si voleva. Il circuito per l'alimentazione di due bobine (e non mostra il disco di fase) si presenta così:

 

 

La sezione all'interno della linea tratteggiata verde essendo il circuito identico per la seconda bobina. Questo oltre al circuito è fatto per ciascuna bobina, a questo punto, il motore è pronto a funzionare. Se, come sarebbe normale, diversi strati di magneti vengono utilizzati, allora le bobine posizionate sopra le altre possono essere collegati in:

 

 

Collegamento diverse bobine "in serie" (in una catena) come questo, riduce il numero di componenti elettronici necessari e si fa in modo che gli impulsi di ciascuna di queste bobine è esattamente nello stesso istante. In alternativa, è possibile collegare queste bobine attraverso l'altro "in parallelo", la scelta è generalmente dettata dalla resistenza delle bobine. Il disegno di brevetto sopra indicato sembra indicare che vi è una notevole differenza tra il LED e dispositivi ottici. Questo probabilmente non è il caso come molte persone scegliere di mantenere la distanza tra il LED e la luce-dipendente